Polizza Annullamento Viaggio: come proteggersi dagli imprevisti

annullamentoviaggi600x230

Ferragosto si avvicina e probabilmente anche tu sei in procinto di partire per le tanto agognate ferie estive. Ma hai mai pensato a quanti sono gli imprevisti che potrebbero impedirti di partire, facendoti perdere il denaro già versato per la prenotazione o andando incontro a penali da parte delle stesse strutture o dei tour operator con cui hai prenotato il tuo soggiorno? Proprio per ovviare a questi spiacevoli inconvenienti è stata ideata la polizza annullamento viaggio. Continua a leggere i paragrafi che seguono se vuoi conoscere meglio le caratteristiche di questa particolare polizza che tutela i viaggiatori da tutti gli imprevisti che potrebbero capitare nei giorni, o addirittura nelle ore, immediatamente precedenti la partenza, impedendo loro di usufruire dei biglietti del treno, dell’aereo o della nave o del pacchetto turistico già acquistato.

Perché è utile stipulare una polizza annullamento viaggio

Gli imprevisti che potrebbero impedirti di partire per una vacanza sono davvero tanti: una malattia, un incidente o un problema improvviso a casa sono solo alcuni. Se, ad esempio, hai prenotato con largo anticipo, potresti ricevere l’invito al matrimonio del tuo più caro amico o la convocazione per un’udienza in tribunale nelle vesti di testimone principale. Non solo, potresti perdere il volo aereo perché sei arrivato tardi in aeroporto oppure potresti presentarti al check in senza avere con te i documenti idonei. Poi ci sono tutti i possibili impedimenti legati al lavoro e alla carriera: l’improvvisa assenza di un collega o una richiesta particolare del tuo capo che ti obbliga a rimanere in azienda; oppure, se sei il titolare, una situazione troppo difficile da risolvere che ti costringe a rimandare la vacanza. In tutti questi casi, l’aver stipulato prima una polizza di annullamento viaggio ti tutela della perdita di tutto o parte del denaro derivante dalla cancellazione della prenotazione a pochi giorni e addirittura a poche ore dalla partenza.

Compara le Assicurazioni Viaggio

E’ evidente che maggiore è l’importo sostenuto per la vacanza, maggiore è il vantaggio che aver stipulato questo genere di polizza potrebbe dare a coloro che sono purtroppo costretti a rinunciare al viaggio. E’ importante notare che la polizza annullamento viaggio, nella maggior parte dei casi (ma è sempre bene verificare leggendo da cima a fondo il contratto), si estende non solo a colui che ha stipulato il contratto, ma anche ai suoi accompagnatori, vale a dire coloro che viaggiano insieme a lui: quindi, stipulando questa polizza, se tu riuscissi comunque a partire ma uno dei tuoi accompagnatori non dovesse riuscire a farlo, in questo caso non rischieresti di perdere neppure la quota ad esso collegato.

Da cosa ti tutela la polizza annullamento viaggio

Un’altra cosa che è bene sapere per comprendere se è il caso o meno di stipulare una polizza annullamento viaggio è che essa non tutela da tutte le cause che potrebbero comportare l’annullamento di una prenotazione, ma solo da alcune. Il consiglio, in questi casi, è di leggere sempre bene il contratto di polizza annullamento viaggi: ci sono, infatti, alcune compagnie che prevedono addirittura delle franchigie, vale a dire dei rimborsi solo parziali dell’importo speso per alcune motivazioni di cancellazione ritenute non gravi come, ad esempio, una semplice influenza o l’arrivo in ritardo al punto di imbarco dell’aereo o del traghetto su cui hai prenotato il trasferimento. Se, dunque, da una parte ci sono coperture assicurative per annullamento viaggio tutto sommato abbastanza estensive e vantaggiose per il cliente, tanto da contemplare anche il rimborso per la mancata partenza di uno degli accompagnatori, dall’altra possono esserci polizze di annullamento viaggio che invece contemplano solo pochi casi di rimborso totale o parziale e per di più con la presenza di franchigie.

Per evitare che al dispiacere di non aver effettuato la tanto sospirata vacanza si unisca anche quello di perdere parte o addirittura tutto il denaro speso, pur avendo magari stipulato, su consiglio dello stesso operatore turistico, una polizza annullamento viaggio, l’ideale è farti elencare dallo stesso venditore della polizza quali e quanti sono i casi di rimborso previsti. E qualora le clausole previste dovessero sembrarti troppo restrittive, non esitare a valutare un’alternativa che ti tuteli maggiormente.

Dove è possibile stipulare la polizza di annullamento viaggio

Solitamente le agenzie di viaggio o i tour operator, compresi quelli che vendono on line, propongono ai loro clienti di sottoscrivere una di queste polizze contestualmente all’acquisto di un pacchetto turistico. Idem per le compagnie aeree o di navigazione. Nel caso non sia così, è possibile acquistare una di queste polizze on line, tramite il sito di una compagnia o un sito specializzato nella vendita di assicurazioni, oppure recandoti presso un’agenzia di assicurazioni della tua città.

Cosa devi fare per usufruire della polizza annullamento viaggio

Una volta che hai stipulato una polizza annullamento viaggio, qualora dovesse verificarsi un qualche imprevisto che ti impedisca di partire, usufruire del rimborso è abbastanza semplice. L’importante è presentare tutta la documentazione richiesta: certificato medico in caso di malattia, referto del pronto soccorso in caso di incidente e così via. Se, ad esempio, ciò che ti impedisse di partire è la convocazione ad un’udienza, è assai probabile che la compagnia aerea o il tour operator ti chiedano di esibire la lettera di convocazione del tribunale. Insomma, i documenti da esibire varieranno molto anche in relazione alle cause di cancellazione. Se poi l’annullamento fosse dovuto ad una colpa non tua, come ad esempio un errore commesso dall’agenzia di viaggi nel comunicarti gli orari di imbarco o nell’effetturare la prenotazione della struttura alberghiera, allora in tal caso esiste pur sempre la possibilità di fare rivalsa sullo stesso venditore per recuperare il denaro perso.

Quanto costa e quanto ti permette di recuperare una polizza annullamento viaggio

I costi di una polizza annullamento viaggio variano molto a seconda delle clausole contrattuali previste e in relazione al costo del viaggio stesso. E’ chiaro che maggiori saranno i casi di rimborso previsti, maggiore sarà anche il costo della polizza stessa, così come è evidente che se hai prenotato una vacanza volo intercontinentale + sistemazione in villaggio da 3.600 euro il costo di una polizza di questo tipo sarà molto superiore rispetto a quello che pagheresti se tu avessi acquistato un pacchetto solo soggiorno di 800 euro. Estremamente variabile è anche la percentuale di rimborso ottenibile sul costo totale del pacchetto acquistato: escludendo eventuali franchigie, di solito le polizze di annullamento viaggio proposte dai tour operator prevedono un rimborso del 100% se la cancellazione avviene almeno due settimane prima della partenza, del 50% se entro l’ultima settima, del 30 o 25% se invece ti trovassi costretto a rinunciare al viaggio un giorno o poche ore prima della data prevista.