Quando scatta l’obbligo di soccorso ad animali feriti e quali sanzioni si rischiano?

Obbligo soccorso animaliUna legge per la tutela degli animali e anche degli automobilisti. Il Parlamento ha infatti approvato, alla fine dello scorso anno un provvedimento, che rafforza quello già esistente, sull’obbligo soccorso agli animali vittime di incidenti.

La nuova norma, che modifica il codice della strada, è uscita nella Gazzetta Ufficiale n.289, e stabilisce molti principi importanti per il rispetto e per la sicurezza, sia degli amici a quattro zampe che per le persone. La legge precedente prevedeva l’obbligo di fermarsi ma non quello di prestare soccorso all’animale ferito.

Da ora in poi invece, nel caso di sinistro con un animale, la legge prevede che esso sia soccorso e trasportato negli ambulatori veterinari idonei a prestare le cure adeguate. Nel caso in cui questo si rendesse particolarmente difficile, come per esempio nel caso di animali selvatici con una grossa mole, allora sarà obbligatorio richiedere l’aiuto delle Guardie Zoofile, che sono attrezzate per svolgere questa attività di soccorso.

Le applicazioni di questa normativa in termini più pratici, come la diffusione degli indirizzi dei veterinari specializzati e i numeri di riferimento della Polizia Zoofila, dovranno essere perfezionate dagli Enti Locali, e in particolare dalle Regioni e dai Comuni.

 

Fonte immagine: www.morguefile.com/archive/display/51619