Come gestire e compilare il modulo di reclamo all’ISVAP

Modulo reclamo IsvapL’Isvap è l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private di interesse collettivo. In altri termini, è un ente pubblico che deve vigilare sulle imprese di assicurazioni e, più in generale, su tutti coloro che sono soggetti alla disciplina sulle assicurazioni, logicamente sempre private.

Qualsiasi utente assicurato, individuo o associazione per la tutela dei consumatori riconosciuta, può, con l’apposito modulo, fare reclamo a seguito del mancato adempimento delle norme contenute nel Codice delle assicurazioni. In realtà il procedimento più corretto e veloce prevede l’invio di due moduli: il primo all’ufficio reclami della compagnia assicurativa in questione; il secondo direttamente all’ISVAP.

Infatti, le imprese assicurative registrano tutte i reclami ricevuti all’interno di un archivio elettronico, controllato e monitorato da un responsabile addetto interno che, ogni tre mesi, deve fare un rapporto agli organi amministrativi e di controllo. Allo stesso modo, ogni tre mesi l’ISVAP, sulla base di un rapporto simile, analizza la situazione e decide se e dove intervenire.

Nel caso in cui la compagnia assicurativa non risponda entro 45 giorni al primo modulo di reclamo o lo fa in modo sommario e insufficiente, allora l’utente assicurato può compilare il secondo modulo diretto all’ISVAP. Nell’oggetto va, perciò, specificato l’oggetto del reclamo, contro quale compagnia assicurativa e il numero della polizza.

L’utente dovrà poi chiedere e giustificare l’invio del modulo di reclamo all’ISVAP, spiegando nel dettaglio le motivazioni che lo hanno indotto a tanto, allegare l’eventuale risposta sommaria della compagnia assicurativa e concludere con data e firma.

 

Fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/ansesgob