Incidente: passeggeri non indicati sul CAI

 Passeggeri CAIIn caso di incidente, la mancata indicazione dei passeggeri sul modulo CAI rende dubbio il loro coinvolgimento. Questo è quanto emerge da una sentenza emessa da un giudice di Pace di Perugia.

Secondo il giudice se ci fossero stati dei testimoni in macchina, i passeggeri sarebbero stati indicati nel modulo CAI. Inoltre, la presenza della doppia firma in tale modulo induce a presumere che ciò che è indicato in esso corrisponda a verità.

Sono molteplici  i problemi legati alla compilazione del modulo CAI. Innanzitutto la compilazione di questo modulo avviene  in una situazione disagevole, dopo il tamponamento.  Gli automobilisti sconvolti, spaventati, doloranti ed arrabbiati, devono raccontare l’accaduto e firmare  qualcosa che avrà ripercussioni pesantissime sull’evoluzione della pratica assicurativa e sull’eventuale causa che si inizia in caso di disaccordo.

Secondo uno studio svolto da Direct Line, molti italiani si sentono insicuri durante la compilazione del CAI.  Dallo studio emerge che vengono effettuati molti errori legati all’esigenza di completezza delle informazioni. A questi problemi si aggiungono quelli  di speculazione di molti italiani che falsano le informazioni relative ai sinistri per ricavarne profitto.

 Per maggiori informazioni riguardo a come comportarsi in caso di incidente ed al modo in cui indicare i passeggeri nel modulo CAI, contattate la vostra compagnia assicurativa di fiducia che vi fornirà notizie più dettagliate.

 

Fonte immagine: www.morguefile.com/archive/display/777454