Modelli e Moduli

Il modulo disdetta assicurazioni

Modulo disdetta assicurazioneIl modulo disdetta assicurazioni viene utilizzato nei casi in cui il contraente decide di terminare il proprio rapporto con la compagnia assicurativa. Grazie al Nuovo Codice delle Assicurazioni Private lasciare la propria compagnia assicurativa e passare a una nuova è una procedure piuttosto semplice.

Se la polizza assicurativa prevede la clausola del tacito rinnovo è possibile inviare il modulo di disdetta delle assicurazioni entro 15 giorni dalla scadenza della polizza. Il modulo di disdetta va consegnato a mano o inviato alla propria assicurazione tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. La raccomandata può essere anticipata via fax.

All’assicurato è riservato il diritto di chiudere il contratto con un preavviso minimo e fino all’ultimo giorno, nei casi in cui l’aumento del premio di rinnovo superi il tasso di inflazione programmato.

Il modulo di disdetta da mandare alle assicurazioni va intestato alla propria compagnia assicurativa specificando l’agenzia di riferimento e l’indirizzo.

Va scritto sotto forma di dichiarazione specificando la residenza e il codice fiscale, il numero di polizza, la marca e il modello della macchina il numero di targa e la motivazione , ossia l’aumento del premio superiore al tasso di inflazione programmato (citando l’articolo 172 del Codice delle Assicurazioni).

Scaricate dal nostro sito il fac simile del modulo per inviare la richiesta di disdetta all’assicurazione.

 

Fonte immagine: http://www.morguefile.com/archive/display/87109

Come gestire e compilare il modulo di reclamo all’ISVAP

Modulo reclamo IsvapL’Isvap è l’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni Private di interesse collettivo. In altri termini, è un ente pubblico che deve vigilare sulle imprese di assicurazioni e, più in generale, su tutti coloro che sono soggetti alla disciplina sulle assicurazioni, logicamente sempre private.

Qualsiasi utente assicurato, individuo o associazione per la tutela dei consumatori riconosciuta, può, con l’apposito modulo, fare reclamo a seguito del mancato adempimento delle norme contenute nel Codice delle assicurazioni. In realtà il procedimento più corretto e veloce prevede l’invio di due moduli: il primo all’ufficio reclami della compagnia assicurativa in questione; il secondo direttamente all’ISVAP.

Infatti, le imprese assicurative registrano tutte i reclami ricevuti all’interno di un archivio elettronico, controllato e monitorato da un responsabile addetto interno che, ogni tre mesi, deve fare un rapporto agli organi amministrativi e di controllo. Allo stesso modo, ogni tre mesi l’ISVAP, sulla base di un rapporto simile, analizza la situazione e decide se e dove intervenire.

Nel caso in cui la compagnia assicurativa non risponda entro 45 giorni al primo modulo di reclamo o lo fa in modo sommario e insufficiente, allora l’utente assicurato può compilare il secondo modulo diretto all’ISVAP. Nell’oggetto va, perciò, specificato l’oggetto del reclamo, contro quale compagnia assicurativa e il numero della polizza.

L’utente dovrà poi chiedere e giustificare l’invio del modulo di reclamo all’ISVAP, spiegando nel dettaglio le motivazioni che lo hanno indotto a tanto, allegare l’eventuale risposta sommaria della compagnia assicurativa e concludere con data e firma.

 

Fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/ansesgob

Riattivare l’assicurazione dell’auto non è mai stato così semplice

Riattivazione assicurazione autoSolitamente si decide di sospendere la propria assicurazione auto perché si desidera comprarne un nuovo modello, senza per questo perdere servizi o premi legati alla vecchia assicurazione. D’altronde, il procedimento per riattivare la vostra polizza è molto semplice.

L’unica clausola vincolante per legge è che siano trascorsi minimo tre mesi dalla sospensione o massimo un anno: dopo questo termine si perde la propria classe di merito, pur potendo chiedere il residuo del premio assicurativo non utilizzato. Nel caso in cui si riattivi la polizza per un auto diversa da quella precedente che è stata, al contrario, ceduta o rubata, bisogna fornire la documentazione che lo attesti per entrambi i casi.

Comunque sia, per riattivare l’assicurazione auto non dovete fare altro che inviare alla vostra compagnia una raccomandata con ricevuta di ritorno, un fax o, nel caso di compagnie dirette, compilare il modulo online e chiamare il call center, fornendo le vostre generalità e quelle dell’auto, il numero di polizza e la data di sospensione.

Una volta che avrete ottenuto il tagliando e il certificato di assicurazione auto, potrete riprendere a guidare la vostra vettura. La polizza subirà, logicamente, una proroga equivalente alla durata della sospensione. Ultima precisazione: questo procedimento per riattivare la polizza auto è molto semplice, ma abbastanza lungo quindi muovetevi in tempo.

 

 Fonte immagine: http://www.flickr.com/photos/myoldpostcards

Incidente: passeggeri non indicati sul CAI

 Passeggeri CAIIn caso di incidente, la mancata indicazione dei passeggeri sul modulo CAI rende dubbio il loro coinvolgimento. Questo è quanto emerge da una sentenza emessa da un giudice di Pace di Perugia.

Secondo il giudice se ci fossero stati dei testimoni in macchina, i passeggeri sarebbero stati indicati nel modulo CAI. Inoltre, la presenza della doppia firma in tale modulo induce a presumere che ciò che è indicato in esso corrisponda a verità.

Sono molteplici  i problemi legati alla compilazione del modulo CAI. Innanzitutto la compilazione di questo modulo avviene  in una situazione disagevole, dopo il tamponamento.  Gli automobilisti sconvolti, spaventati, doloranti ed arrabbiati, devono raccontare l’accaduto e firmare  qualcosa che avrà ripercussioni pesantissime sull'evoluzione della pratica assicurativa e sull’eventuale causa che si inizia in caso di disaccordo.

Secondo uno studio svolto da Direct Line, molti italiani si sentono insicuri durante la compilazione del CAI.  Dallo studio emerge che vengono effettuati molti errori legati all’esigenza di completezza delle informazioni. A questi problemi si aggiungono quelli  di speculazione di molti italiani che falsano le informazioni relative ai sinistri per ricavarne profitto.

 Per maggiori informazioni riguardo a come comportarsi in caso di incidente ed al modo in cui indicare i passeggeri nel modulo CAI, contattate la vostra compagnia assicurativa di fiducia che vi fornirà notizie più dettagliate.

 

Fonte immagine: www.morguefile.com/archive/display/777454

Diritto di recesso? Basta compilare un modulo

Diritto recessoPer recedere da un contratto di assicurazione è necessario compilare un modulo per il diritto di recesso. La disdetta va inoltrata alla propria compagnia assicurativa tramite fax o con lettera raccomandata con ricevuta di ritorno almeno trenta giorni prima della scadenza.

Consigliamo però di spedire la raccomandata con ricevuta di ritorno con qualche giorno di anticipo, dunque anche prima dei  trenta previsti dalla legge, poiché conta la data di ricevimento della lettera da parte della compagnia. Le polizze stipulate online o via telefono di solito scadono automaticamente in quanto non prevedono il tacito rinnovo. (altro…)

Come compilare la lettera di denuncia sinistro

Lettera denuncia sinistroPer richiedere alla propria assicurazione il risarcimento di un danno va presentata la lettera di denuncia sinistro entro un massimo di tre giorni dalla data dell'evento.

Le compagnie assicuratrici online o telefoniche consentono di inviare la denuncia del sinistro per via telematica o via telefono. Per quelle tradizionali la denuncia va spedita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. (altro…)

Modulo di riattivazione RC Auto

La polizza RCA può essere riattivata entro i 12 mesi successivi alla richiesta di sospensione della assicurazione auto con alcuni giorni di anticipo sul riutilizzo della stessa. Il modulo di riattivazione va inviato alla Compagnia assicurativa via fax o per raccomandata, e si riceverà il nuovo certificato-contrassegno necessario per la circolazione.

Richiesta di cambio di residenza sulla patente

Il modulo per la richiesta del cambio di residenza deve essere compilato  per aggiornare la propria patente di guida con la nuova residenza. Di seguito il modulo da compilare ed esibire in fotocopia semplice con la carta di circolazione di ciascuno dei veicoli indicati e/o con la patente di guida, a dimostrazione dell'avvenuta richiesta di aggiornamento dei documenti e fino al ricevimento dei tagliandi da apporre sui medesimi.

Il Comune procede all'iscrizione della nuova residenza solo dopo gli accertamenti di legge, impiegando circa 180 giorni. Solo dopo tale periodo se i tagliandi non sono ancora stati ricevuti possono essere richieste informazioni al numero verde del comune: 800-232323 (lun.-ven. h 8:30-14:00/14:30 alle 17:30).

Moduli per la richiesta cambio residenza per la patente

Modulo cambio di residenza

Quando si cambia residenza lo si deve comunicare anche alla propria compagnia assicurativa per aggiornare il libretto di circolazione. Il modulo da compilare ed inviare via fax e/o posta alla propria assicurazione nel quale andrà indicato, ovviamente, il nuovo indirizzo di residenza corredato di tutte le info necessarie alla reperibilità del soggetto assicurato.

Di seguito il modulo per il cambio di residenza, in formato PDF e DOC:

Modulo di modifica della polizza RC Auto

Si possono richiedere delle modifiche contrattuali alla propria compagnia assicurativa, come l'aumento di capitale, l'inserimento in polizza di altro nominativo oltre quello del contraente principale, l'inserimento di altro bene o il cambio di indirizzo; basta compilare il modulo di modifica e inviare una lettera all'assicurazione, meglio se raccomandata con ricevuta di ritorno:

 
Modulo di sospensione assicurazione

La polizza RCA può essere sospesa temporaneamente se l'uso del veicolo è saltuario permette un discreto risparmio economico. Durante la sospensione l'auto non può circolare ma deve essere parcheggiata all'interno di uno spazio privato e deve essere restituito alla compagnia sia il contrassegno che la Carta Verde. La sospensione deve durare minimo 90 gg ma non deve scadere entro i successivi 90 gg.

Di seguito il   modulo di sospensione  da compilare:

Modulo di disdetta Legge Bersani

Come previsto dalla legge Bersani i contratti assicurativi possono essere disdetti con scadenze differenti in base alle condizioni contrattuali. Genericamente il modulo di disdetta va inoltrato almeno 60 giorni prima della scadenza per raccomandata con avviso di ricevimento. Per cambiare compagnia di assicurazione per la polizza auto basta inviare una lettera di disdetta 15 giorni prima della scadenza, esclusivamente se il contratto pevede il tacito rinnovo.

Modulo di disdetta assicurazione auto

I tempi burocratici per disdire la propria assicurazione dal 1° gennaio 2006  sono stati ridotti a soli 15 giorni. La disdetta assicurazione serve solo se è il tacito rinnovo del contratto e deve essere inviata 15 giorni prima della scadenza, mentre non serve se si subisce un aumento del premio (l'incremento deve essere superiore al tasso di inflazione programmato e le condizioni contrattuali non devono essere cambiate).

I moduli di disdetta assicurazione :

Modulo disdetta polizza auto

Con l'introduzione del Nuovo Codice delle assicurazioni private dal 1° gennaio 2006 il termine legale della disdetta Polizza RC Auto è stato ridotto a 15 giorni ma non serve se nella polizza non c'è il tacito rinnovo. Il modulo disdetta polizza deve essere inviato 15 giorni prima della scadenza ma non serve se si subisce un aumento del premio.  In quest'ultimo caso l'incremento deve essere superiore al tasso di inflazione programmato e le condizioni contrattuali non devono essere cambiate.

Il modulo disdetta polizza auto da compilare :

Scarica il modello precompilato per la disdetta della polizza assicurativa (PDF) o in versione DOC

Modulo di reclamo ISVAP

In caso di reclamo per il comportamento di un'agenzia assicurativa si può contattare l'ISVAP e risolvere amichevolmente il caso entro 45 giorni.

Scarica il modulo per il reclamo all'ISVAP (PDF) o in versione DOC

Lettera richiesta testimonianza incidente

In caso di incidente per ottenere la dichiarazione di testimonianze dei presenti all'accaduto si può inviare una lettera di richiesta testimonianza per il sinistro a cui hanno assistito, allegandovi il modulo per la descrizione della dichiarazione di testimonianza, così da agevolare la procedura di liquidazione.

Scarica un esempio di lettera per la richiesta di testimonianza dopo un incidente (PDF) o in versione DOC

Modulo dichiarazione testimone sinistro

In caso di incidente è sempre bene ottenere le testimonianze dei presenti all'accaduto così da agevolare il procedimento di liquidazione. E' quindi consigliabile prendere i dati anagrafici dei presenti e inviargli una lettera di richiesta testimonianza per il sinistro a cui hanno assistito, allegandovi il modulo per la descrizione della dichiarazione testimone.

Scarica il modulo per la dichiarazione di un testimone al sinistro (PDF) o in versione DOC

Modulo richiesta di conciliazione

La procedura di conciliazione può essere attivata compilando il modulo di richiesta di conciliazione avendo cura di indicare: l’oggetto e la tipologia della controversia, copia di un documento di identità e autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Scarica il modulo per la richiesta di Conciliazione (PDF) o in versione DOC

Modulo lettera risarcimento danni

Con il modulo di lettera risarcimento danni si può avviare la procedura dell'indennizzo diretto. La lettera deve essere inviata con raccomandata A.R. alla compagnia assicuratrice del danneggiante. Nella richiesta di risarcimento diretto dei danni causati da un incidente è necessario compilare ogni sezione con le informazioni del sinistro dopo aver preso nota dei dati personali delle persone coinvolte sempre al momento dell'incidente. E' sempre consigliabile allegare anche il modulo BLU/CAI (Costatazione Amichevole di Incidente).

Scarica il modulo per la lettera di risarcimento danni

Modulo di constatazione amichevole

Con il modulo di Constatazione Amichevole si velocizzano le pratiche burocratiche della liquidazione del sinistro. É necessario compilare e sottoscrivere il modulo in ogni sua parte e avvisare la propria compagnia assicurativa. Se usate questo modulo, invece di quello "classico" su carta-copiativa, potete evitare di prestare attenzione nell'uso appunto dei vari fogli, nella pressione esercitata dalla penna... però dovrete copiare ESATTAMENTE gli stessi dati da un modulo all'altro, e su ognuno devono comparire le firme delle persone alla guida dei veicoli coinvolti nell'incidente, firme che fra loro devono essere identiche. Obiettivo fugare ogni dubbio alle compagnie di assicurazione coinvolte, così che la pratica si muove più velocemente possibile, passando di scrivania in scrivania senza alcuna richiesta di chiarimenti o documenti accessori.

Scarica il Modulo di Constatazione Amichevole

Per avere maggiori informazioni su cosa fare in caso sinistro, leggi le guide di ComparaMeglio.it

 
Modulo CID (Constatazione Amichevole d’Incidente)

Per accelerare la procedura di liquidazione dell'incidente si può ricorrere al modulo CID o modulo blu (detto anche CAI), cioè il modulo per la Constatazione Amichevole d'incidente. Per essere valido il CID deve essere sottoscritto in ogni sua parte dai conducenti coinvolti nel sinistro e NON può essere usato nel caso di danni alle persone. É comunque consigliabile prendere immediatamente contatto con la propria compagnia assicurativa e denunciare l'accaduto, anche solo per avere supporto nella compilazione del modulo di Constatazione Amichevole.

Scarica il Modulo CID (PDF)

Per avere maggiori informazioni su cosa fare in caso incidente, leggi le guide di ComparaMeglio.it: