Tutte le news sul passaporto

Passaporto guida su tutto quello che bisogna sapere

Il passaporto rappresenta il documento grazie al quale è possibile viaggiare nei Paesi che si trovano al di fuori di un determinato territorio, come per esempio la Comunità Europea. Pertanto farselo rilasciare implica una serie di step burocratici da eseguire tassativamente, che vediamo nella guida che segue.

Fai un fai una assicurazione Viaggi

I documenti necessari e gli step burocratici

Occorrono due fototessere in formato 4×4. Non devono esserci tratti del volto coperti quindi sono assolutamente proibiti gli occhiali da sole, sciarpe che coprono il volto e cappelli. La posizione deve essere rigorosamente frontale. Indispensabile poi un documento di identità valido, quindi carta d’identità, tessera sanitaria, patente. Occorre una marca da bollo per il passaporto di 73,50 euro. Infine, bisogna presentare la ricevuta del versamento fatto di euro 42,50 al Ministero dell’Economia e Finanze – Dipartimento del Tesoro (n° conto corrente 67422808), indicando come causale “rilascio passaporto elettronico”.

Una volta ottenuti i documenti necessari per ottenere il passaporto, non rimane che andare nella Questura del Comune dove si risiede. Qui, si dovrà presentare la domanda in cui appunto si esprime la volontà di ottenere il passaporto, quindi consegnare il modulo di richiesta. Inoltre, verranno prese le impronte digitali. Si può fare prima una procedura o l’altra, non hanno una linea temporale specifica da seguire, anche se è consigliabile compilare tutti i documenti e solo alla fine rilasciare le impronte digitali.

Tempi di rilascio, durata e validità

In seguito ad aver eseguito tutta la procedura correttamente, le tempistiche per il rilascio del passaporto non hanno una linea comune ma varia da città a città. Nel capoluogo lombardo ci mettono 24/48 ore al massimo, a Pisa 3/4 giorni e così via, anche se generalmente è molto difficile vengano superati 7 giorni, tutto comunque dipende dalla Questura.

Il passaporto è valido per dieci anni, al termine della scadenza ne occorre il rinnovo. Se si è danneggiato o semplicemente si è usurato nel corso del tempo, si può fare richiesta di ottenerne uno nuovo, a patto che venga consegnato quello precedente.

Chiunque non abbia le idee chiare e per godersi la ben meritata vacanza in pace e senza pensieri, può decidere di stipulare una polizza viaggio prima di partire. Su ComparaMeglio.it è possibile richiedere uno o più preventivi assicurativi, confrontando prezzi e condizioni ed aiutando i viaggiatori nelle scelte.